Sentiero Cai n°1 dalla sorgente sgurenz 140 m. s.l.m. (San dorligo della valle ) alla cima del Monte Carso 458 m. s.l.m

Sentiero Cai n°1 dalla sorgente sgurenz (San dorligo della valle ) alla cima del Monte Carso
 
 
Parcheggio : Vicino alla sorgente o poco più in basso nel parcheggio del cimitero
Difficoltà : Media
Lunghezza itinerario : 4,5 km (andata e ritorno )
Il sentiero parte dalla sorgente Sgurenz 140 m – s.l.m la cui acqua proviene da San Servolo…

 

Sentiero sempre ben segnato …

 

Il sentiero parte in salita, strada molto bella e larga ….

Seguiremo l’indicazioni per il monte Carso

 

 

Sentiero CAI n° 1

 

In lontananza si vede la Vedetta di Crogole

 

 

Proseguiamo sempre in salita  ( segnavia bianco/rosso e bianco/azzurro )

 

 

Il sentiero si fa più stretto e molto più impegnativo…

 

Sentiero molto panoramico …

 

 

 

 

Crocefisso con indicazioni, noi seguiremo verso la cima del monte Carso a sinistra !!!

Manca pochissimo…

 

Arrivati al piccolo “rifugio” fatto di legno con due panchine e un tavolino….458 m. s.l.m

Sulla cima del monte si trovano dei ruderi di costruzioni …

Ritorneremo sui nostri passi , per raggiungere la Grotta di Crogole…
Due tornati dopo aver passato il crocefisso seguiremo il sentiero a destra e dopo un centinaio di metri troveremo uno spiazzo con l’ingresso della grotta di Crogole….

DESCRIZIONE:
la grotta si apre sul fianco del Monte Carso che sovrasta il paese di S.Dorligo della Valle e si raggiunge tramite un comodo sentiero tracciato durante la seconda guerra mondiale, quando furono sistemate davanti all’imbocco alcune postazioni militari. Essa ha due ingressi, ma viene usato unicamente quello inferiore che non richiede l’utilizzo dell’attrezzatura; un corridoio dalle pareti concrezionate porta in una sala dove si accumulano massi e pietrame. Da qui una galleria conduce alla base di una parete alta una ventina di metri, che si supera con difficile arrampicata, sfruttando alcune tacche incise nella concrezione e piccole stalagmiti; si giunge così nella parte più bella della cavità , costituita da alcuni ambienti ricchi di formazioni cristalline. Il comune di S.Dorligo della Valle, anni or sono, prese in esame la possibilità  di uno sfruttamento turistico della grotta, ma il progetto venne abbandonato dopo un sopralluogo.

AGGIORNAMENTO JOSPDT 2004:
La scoperta:
Nel dicembre del 2004; Claudio Bratos, durante l’ennesima battuta di zona ,vedeva un fascio d’erba agitarsi, nonostante la totale assenza di vento. Osservato il fenomeno da vicino constatava che da una fessura di pochi centimetri quadri fuoriusciva una forte corrente d’aria calda . La scoperta ha portato, in breve, alla disostruzione dell’ingresso di un pozzo che terminava nella  Grotta di Crogole, subito a monte della sala centrale, nel ramo che porta alla salita delle tacche.

Descrizione del terreno circostante al nuovo ingresso:
L’ingresso si trova a circa 35 metri m direzione NE; rispetto ali’ingresso principale della Grotta di Crogole, sulle pendici del Monte Carso, in una zona abbastanza ripida e caratterizzata da numerosi ghiaioni punteggiati da rocce affioranti. In superlicie l’ingresso si presenta come una fessura con le dimensioni massime di un metro per 30 cm, con la direzione dell’asse maggiore di circa 80°i.
Descrizione dei vani interni:
II primo metro del pozzo d’accesso mantiene circa le dimensioni dell’ingresso. Poi si allarga e allunga rapidamente. Alla profondità  di circa 12m si raggiunge il suolo di una galleria larga fino a 2m e lunga circa 10m. Verso E la galleria comunica con un pozzo di notevoli dimensioni, disceso in quale si raggiunge, dopo circa 15m il fondo. Il punto di arrivo si trova sul bordo superiore della sala principale, all’inizio del ramo che porta alla risalita delle tacche.
(tratto dal sito http://www.catastogrotte.it )

 

 

 

 

 

 

Ritorneremo sui nostri passi fino a raggiungere il punto di partenza … avremo percorso circa 4,5 km …

Annunci

Un pensiero su “Sentiero Cai n°1 dalla sorgente sgurenz 140 m. s.l.m. (San dorligo della valle ) alla cima del Monte Carso 458 m. s.l.m

  1. Pingback: Prepararsi per un’escursione – Trieste magazine

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...