Ciclo-pedonale Cottur : tratto da San Giuseppe al casello Gabrio Modugno

Ciclo-pedonale Cottur : tratto da San Giuseppe al casello Gabrio Modugno

Descrizione della pista ciclabile nella sua completezza :

La pista ciclabile, inaugurata nel 2010, conduce dal centro della città di Trieste fino a Draga Sant’Elia, in Val Rosandra, coprendo una lunghezza di circa 12 chilometri. Il percorso segue il tracciato della ex ferrovia Trieste-Hrpelje (Erpelle) attiva tra il 1887 e il 1959 e smantellata nel 1966.

Continua a leggere “Ciclo-pedonale Cottur : tratto da San Giuseppe al casello Gabrio Modugno”

Sentiero natura cai n°9 da Contovello a Miramar

 

Sentiero natura cai n°9 da Contovello a Miramar

Bellissimo e panoramico sentiero che porta da Contovello al parco di miramare, ombreggiato e facilmente percorribile. Il ritorno invece è un pò più impegnativo ma ne vale assolutamente la pena percorrerlo, Il dislivello si aggira sui 220-240 metri. Fa parte dei “sentiero dei pescatori”.

Latitudine: 45.70480
Longitudine: 13.72094

Parcheggiata l’automobile nel piazzale di fronte la chiesetta a Contovello, vediamo subito il cartello che indica l’inizio del sentiero natura.

2016-09-25 13.23.45

Scendiamo circa per 300 metri lunga la strada asfaltata che ci porta allo stagno di Contovello…

Continua a leggere “Sentiero natura cai n°9 da Contovello a Miramar”

Colle di San Giusto : La colonna “del melòn”

Colle di San Giusto : La colonna “del melòn”

 

2016-09-04 16.57.47

La colonna , posta nel piazzale della cattedrale di San Giusto , chiamata erroneamente “del melòn” dai triestini.

Continua a leggere “Colle di San Giusto : La colonna “del melòn””

Colle di San Giusto : La meridiana

Colle di San Giusto : La meridiana

Sul colle di San giusto si trovano delle cose interessanti e con la storia poco conosciuta…
Una di queste è la meridiana posta sulla parete del “ricreatorio” “E.Toti” sulla sommità del colle di S.Giusto a pochi passi dalla cattedrale.

2016-09-04 15.50.51

 

La meridiana costruita su lastra di marmo di Carrara ( non proprio un ottimo materiale che  come indica la scritta sulla targa divulgativa si deforma causa l’incurvamento ) , è stata restaurata in occasione dei lavori di restauro del ricreatorio sottostante.L’orologio venne donato alla città di  Trieste dal Capitano Enrico Alberto d’Albertis ((Voltri 1846-Genova 1932) è noto nell’ambiente gnomonico per le numerose meridiane da lui realizzate.)

Continua a leggere “Colle di San Giusto : La meridiana”

Monte Lussari : il sentiero del pellegrino

Monte Lussari 1789 m s.l.m: il sentiero del pellegrino

Il sentiero del Pellegrino venne chiamato così perchè è una via usata dai pellegrini che vogliono salire alla chiesa della Madonna del Lussari. Sul  sentiero ci sono  le stazioni della Via Crucis che e terminano in cima al monte.

Parcheggio a sinistra della cabinovia a Camporosso 805 m s.l.m , ci sono dei cartelli stradali che indicano il sentiero del pellegrino.

100_6868

Continua a leggere “Monte Lussari : il sentiero del pellegrino”

Da Basovizza a Gropada e ritorno

Da Basovizza a Gropada e ritorno

Parcheggiata l’automobile nei pressi del laghetto artificiale di Basovizza o nei pressi del vecchio lavatoio , parte il sentiero nel bosco Igouza.
All’inizio dell sentiero su tratto asfaltato si può subito notare il cartello informativo con la mappa dei sentieri circolari.

2016-08-15 16.41.59

Continua a leggere “Da Basovizza a Gropada e ritorno”

Particella sperimentale e la grotta Nera

Particella sperimentale e la grotta Nera

All’interno del bosco Bazzoni presso Basovizza si trova , dopo una breve camminata, la particella sperimentale n°252 e la grotta Nera ( 140/VG )

La mappa del percorso : QUI

Continua a leggere “Particella sperimentale e la grotta Nera”

Cascata Kozjak – Kobarid SLO

 

Cascata Kozjak – Kobarid SLO

Il torrente Kozjak, l’affluente sinistro dell’Isonzo (Soča) sgorga in diversi rami molto in alto, sotto il monte Krnčica (2142 m), nel massiccio del Krn (Monte Nero), attraversa diverse forre e cade in sei cascate, tra cui solo le ultime due sono accessibili ai visitatori.

Le cascate del torrente Kozjak si raggiungono dalla strada Kobarid – Drežnica. Subito dopo la diramazione per Drežnica presso il ponte di Napoleone ( vedi fine pagina ) c’e il sentiero segnato dal cartello Slap Kozjak.

Continua a leggere “Cascata Kozjak – Kobarid SLO”

Sentiero del Dint – Barcis (PN)

Sentiero del  Dint – Barcis (PN)

Il sentiero del Dint ( Cai n° 997 )si trova a Barcis ( PN ) e ha inizio presso il Centro Visite della Riserva Naturale della Forra del Cellina, raggiungibile oltrepassando il terrapieno di Ponte Antoi che attraversa il lago di Barcis.

Dislivello:100 m
Lunghezza:  3,6 Km
Altitudine min: 404 m
Altitudine max: 525 m

100 6488

Continua a leggere “Sentiero del Dint – Barcis (PN)”

La strada Napoleonica (strada Vicentina)

La strada Napoleonica (strada Vicentina)

20160421 093300 01

La strada Napoleonica parte dal parcheggio di borgo San Nazario ( Prosecco ) , sino alla piazzola dell’Obelisco di Opicina.
Il nome ufficiale del sentiero  ( segnavia cai n°1 ) è strada Vicentina, dal nome dell’ingegner Giacomo Vicentini che  progettò e costruì il tracciato nel 1821. Il sentiero attuale è stato migliorato subito dopo il dopoguerra.
Partendo da Prosecco è tutto in salita , si passa dai 276 m s.l.m. e si arriva all’obelisco situato a  343 m s.l.m. ed è lungo poco meno di 4 km.

Subito all’inizio del parcheggio di borgo San Nazario seguendo il sentiero cai n°12 ( a sinistra ) , si può visitare la Vedetta Italia.  La strada Napoleonica è soleggiata ed al riparo della bora, per cui è piacevolmente percorribile anche d’inverno.

Continua a leggere “La strada Napoleonica (strada Vicentina)”

Obelisco di Opicina

 

Obelisco di Opicina

L’obelisco di Opicina si erge a 350 m. s.l.m poco prima del capolinea del tram.

583073039495707005_634474077.jpg

Esso venne eretto nel 1830 in onore dell’ Imperatore Francesco I e a ricordo dell’apertura della strada per Vienna ( Strada Nuova per Opicina ) inaugurata in quegli anni.
Da qui ha inizio l’affascinante percorso della Strada Napoleonica che porta a Prosecco.

Continua a leggere “Obelisco di Opicina”

Da Malchina al monte Ermada

Da Malchina al monte Ermada

Passeggiata storico – naturalistica :

Il Museo all’aperto del Monte Ermada offre la possibilità di scoprire la linea difensiva austro-ungarica fortificata nel settembre del 1916 dopo la Sesta Battaglia dell’Isonzo. La vittoria italiana aveva costretto l’esercito asburgico ad abbandonare le alture attorno a Monfalcone e ad attestarsi in questa zona del Carso triestino. La scelta di fermarsi sul Monte Ermada e sulle sue cime circostanti non fu casuale, ma fu di natura strategica e pratica.

Parcheggiata l’automobile nei pressi del paese di Malchina, di fronte alla trattoria 1908 inizia il nostro itinerario che ci porterà alla cima del monte Ermada. Seguiremo all’inizio i segnavia bianchi/blu (vertikala).

100_6460

Continua a leggere “Da Malchina al monte Ermada”

Sentiero cai n°12 – Vedetta d’Italia

 

Sentiero cai n°12 – Vedetta d’Italia

2016-04-13 11.21.26

Nelle immediate vicinanze del Santuario di Monte Grisa si trova oggi la vedetta d’Italia. Da qui come dalla terrazza del santuario la vista sul golfo è splendida e specialmente in occasione della Barcolana .

Posizione:
Latitudine: 45.69408
Longitudine: 13.74725

Continua a leggere “Sentiero cai n°12 – Vedetta d’Italia”

Parco pubblico del Rio Ospo

 

Parco pubblico del Rio Ospo

 

Il Parco pubblico del Rio Opso si trova sulla Strada Provinciale 14, MUGGIA (TS) Tra la Foce del Rio Ospo e il Molo Balota.

Possibilità di parcheggio nell’area del molo balota.

L’avvio dell’attività del Parco è prevista con il prossimo 2 maggio 2016.

Collaborazione con il partenariato di gestione del Parco, costituito  dalla cooperativa Querciambiente, dal Consorzio Interland, dalla cooperativa sociale Croce del Sud, dall’associazione Astor Oasi Retriever e dal CRAL Trieste Trasporti.

Il Parco Pubblico del Rio Ospo, unica struttura pubblica in Provincia di Trieste con spazi espressamente dedicati ai cani.

2016-04-10 10.31.15

Continua a leggere “Parco pubblico del Rio Ospo”

Grotta dell’orso

La grotta dell’orso

100_6439

Ha uno sviluppo totale di circa 175 metri, con un andamento suddiviso in tre tronconi rispettivamente di 50, 90 e 30 metri circa.

È caratterizzata da un’ampia volta, ha una larghezza massima di poco superiore ai 20 metri ed un profondità massima di 39 metri dal piano di campagna.

Per la sua conformazione, la caverna rappresentava un rifugio ideale sia per gli uomini che per gli animali preistorici.

Continua a leggere “Grotta dell’orso”

Il sentiero Rilke

Il sentiero Rilke

Un tempo questo sentiero era conosciuto come Passeggiata Duinese

La passeggiata inizia sulla destra della piazzola in cui si trova la palazzina dell’Azienda di Soggiorno e Turismo di Sistiana.

Parcheggio : nella piazza Banfield ( strada provinciale costiera n°14 )
Difficoltà : facile
Durata: meno di due ore
Download mappe: QUI

Un tempo questo sentiero era conosciuto come Passeggiata Duinese.

Il suo nome attuale è stato dato in onore al poeta ermetico praghese Rainer Maria Rilke (1875-1926), che soggiornò al castello di Duino ospite dei principi Thurn und Taxis nel 1911 e 1912. Sembra che il poeta, durante una passeggiata lungo la costiera tra Duino e Sistiana, in una giornata di gelida Bora, abbia avuto l’ispirazione per i primi due versi delle Elegie Duinesi, che portò poi a compimento nel 1922. 

 

Continua a leggere “Il sentiero Rilke”

I Libri del Carso : i miei spunti per le gite

I Libri del Carso : i miei spunti per le gite

Questi, sotto elencati , sono i libri dove prendo spunto per le gite nel Carso triestino e sloveno..

Continua a leggere “I Libri del Carso : i miei spunti per le gite”

Sentiero Cai 15 – 1 : Bagnoli – vedetta Mocco – Bottazzo e ritorno

 Sentiero Cai 15 – 1 : Bagnoli – vedetta Mocco – Bottazzo e ritorno

Parcheggiata l’automobile davanti il teatro di  Bagnoli ci dirigiamo verso la piazza di Bagnoli per raggiungere il Rifugio Premuda .
 
Arrivati di fronte al rifugio attraversiamo il piccolo ponte , da qui tutto salita fino alla vedetta di Mocco !!!
Seguiremo il sentiero Cai n° 15
Parcheggio : davanti al teatro di bagnoli
Difficoltà
: medio – facile
Durata : meno di 3 ore con soste
Distanza totale : 7 km ( andata e ritorno )
Download mappe :Clicca qui
Sentiero Cai 15 - 1 : Bagnoli - vedetta Mocco - Bottazzo e ritorno
                                       Vedetta di Moccò salendo dal Rifugio Premuda

 

Continua a leggere “Sentiero Cai 15 – 1 : Bagnoli – vedetta Mocco – Bottazzo e ritorno”

Torrioni di Monrupino

Torrioni di Monrupino

Arrivati in Località Zolla a Monrupino parcheggiare l’automobile vicino al cimitero…
Attraversando la strada si nota subito il cartello informativo che spiega bene cosa sono e come si sono formati i Torrioni.

Difficoltà : facile

Durata : 10 minuti
Parcheggio: vicino al cimitero
Nelle vicinanze c’è il santuario di Monrupino che merita una visita.

Continua a leggere “Torrioni di Monrupino”

Dolina dei druidi

Dolina dei druidi

La dolina dei druidi ( detta anche Valle della luna , tempio del sole , tempio della luna , dolina delle streghe ) si trova vicino l’autoporto di Fernetti.
Arrivati a Fernetti si gira per Monrupino e subito dopo il cavalcavia si trova un piccolo spazio dove parcheggiare l’automobile….
E da qui comincia la nostra gita per visitare la suggestiva dolina dei druidi !!!

Continua a leggere “Dolina dei druidi”